Docente bullizzata dagli studenti

Ascolta l’articolo

Docente bullizzata dagli studenti. Al termine però la sua posizione paradossalmente  si ribalta. Situazione da approfondire

Docente bullizzata dagli studenti. La vicenda

Docente bullizzata dagli studenti. Dopo la pandemia, la nuova normalità ha sancito un ulteriore imbarimento della società. Ci si era illusi di essere migliori dopo il Covid-19. Inevitabilmente l’onda negativa ha coinvolto anche la scuola: rapporto  sfilacciato e poco autorevole tra studenti/genitori e insegnanti. Quest’ultimi sono percepiti poco autorevoli. La loro proposta formativa, inoltre è ritenuta inefficace, poco utile per l’inserimento nel mondo del lavoro. Ne discende la crisi della scuola. Profonda e preoccupante per il futuro del nostro Paese.
Fatta questa breve premessa, lasciamo lo spazio alla vicenda raccontata da Ilsole24ore-scuola: “L’episodio risale al 30 settembre scorso quando l’insegnante, precaria da 10 anni ed entrata in servizio da appena una settimana come docente di sostegno, sarebbe stata centrata all’addome e allo sterno da uno studente spinto da un suo compagno, facendola cadere a terra. La donna era stata trasportata all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove avrebbe passato 27 ore su una barella, per poi essere trasferita al Campus Biomedico di Roma, dove avrebbe perso due volte conoscenza e sarebbe rimasta a riposo per due settimane a causa di una sindrome vagale. Tornata a scuola, la docente avrebbe scoperto che non si trattava di un semplice incidente, come spiegato dal dirigente scolastico, ma di una sfida social tra studenti che consiste nel far cadere un insegnante, filmarla e postare il video sui social network: un atto di cyberbullismo frutto di una sorta di gioco tra giovanissimi, con le immagini accompagnate da una nota canzone di Vasco Rossi. Inoltre, una nota messa nello stesso periodo dalla stessa insegnante sarebbe stata pubblicata sempre sui social accompagnata dalla scritta: «Quella magnata della supplente», mentre una sua collega in sovrappeso sarebbe stata a sua volta ripresa e pubblicata su Instagram accompagnata dalla canzone “Maialino birichino”.

L’incredibile sviluppo della vicenda

Fin qui tutto rientra nella nuova e incredibile normalità post-covid che vede spesso l’insegnante vittima. La particolrità della vicenda raccontata, però sta nel seguito. L’insegnante cessa di essere una vittima (certa), assumendo il profilo di  imputata (forse). La mamma di uno studente ammonito (si noti la sanzione), infatti denuncia l’insegnante per molestie verbali a sfondo sessuale nei confronti di due studenti. Conseguenza: la docente è sospesa dal servizio perchè a parere della Preside potrebbe arrecare pregiudizio e turbamento.
Sospendiamo, ovviamente ogni valutazione. Sarà la magistratura a verificare i fatti, individuando le responsabilità. Conosciamo la  pazienza e la meticolosità impiegate dai giudici nello svolgere la loro azione. Le sentenze sono un esempio di questo lavoro certosino. Quanto tempo, però occorrerà per arrivare a una conclusione? Poco o tanto? Sarà comunque un tempo lungo per la docente che ha dichiarato: “Mi sento ferita e adesso voglio giustizia

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.