SCUOLA – Anief plaude alla semplificazione amministrativa annunciata al Governo dal ministro Giuseppe Valditara

SCUOLA – Anief plaude alla semplificazione amministrativa annunciata al Governo dal ministro Giuseppe Valditara

“Nominare con procedure assolutamente trasparenti tutti i docenti dal 1° settembre in classe, introdurre esperti secondo procedure omogenee in tutto il territorio nazionale e pagare mensilmente gli stipendi, superando i ritardi registrati per i supplenti brevi, in media 4 mesi, rappresentata una prima importante azione per garantire la continuità didattica e non svilire più la professionalità”: è il commento di Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, all’iniziativa del ministro dell’Istruzione del Merito Giuseppe Valditara di presentare al Cdm un Piano per la semplificazione per “liberare la scuola dai lacci burocratici perché possa concentrarsi sulla sua missione educativa”.

“Nel confronto in atto con il ministero dell’Istruzione e del Merito – continua Pacifico – l’Anief ha suggerito diverse linee per snellire la troppa burocrazia nel lavoro del personale docente e amministrativo. La nostra organizzazione sindacale ribadisce però ora anche la forte necessità di intervenire su immissioni in ruolo, organici aggiuntivi, contratto per completare il processo di riforma, stabilizzare i precari, realizzare il PNRR, attuare la parità di trattamento tra personale precario e di ruolo”.