violenza donne

“Sono scossa. Non ho dormito. Continuo a ripensare a quanto mi è accaduto, ma anche al trauma subito dai miei alunni”.

Esprimiamo solidarietà alla Collega Lucia Celotto del Liceo Artistico Plinio Seniore di Castellammare di Stabia ( NA) picchiata da una mamma in classe davanti ai suoi alunni, l’ennesimo episodio di aggressione fisica ai danni di un’insegnante.

Ci auguriamo che la collega sporga querela nei confronti della madre dell’alunna assistita dall’Avvocatura dello Stato e lo stesso faccia il Dirigente Scolastico del Plinio Seniore e i colleghi della docente esprimano in modo tangibile la loro solidarietà di concerto con i sindacati della Scuola presenti sul territorio stabiese coinvolgendo alunni e società civile.

Far mancare la solidarietà da parte del Direttore Regionale Acerra, della comunità educante del Plinio Seniore e del sindacato, lasciare la collega da sola sarebbe un errore che servirebbe solo a moltiplicare i casi di violenza sugli insegnanti da parte di alunni e genitori oggi più frequenti dopo la ripresa della scuola in presenza.

Nessuno si senta estraneo e nessuno tocchi gli insegnanti.

PS Ci domandiamo come la madre schiaffeggiatrice sia entrata nella scuola, eludendo la sorveglianza, cosa facevano i collaboratori scolastici all’ingresso e al piano, quali sono le disposizioni impartite dal DS e dal DSGA per assicurare la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori in classe nell’istituto Plinio Seniore. La Direzione Regionale mandi un ‘ ispezione e se di rilevano colpe il DS sia sanzionato.

Stiamo forse aspettando il morto?

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.