Vincolo triennale per i neoassunti 2022/23, l’Unione Europea rimanda le responsabilità della risoluzione agli stati membri: l’Italia. Riparte l’azione di protesta del CNDV

Vincolo triennale per i neoassunti 2022/23, l’Unione Europea rimanda le responsabilità della risoluzione agli stati membri: l’Italia. Riparte l’azione di protesta del CNDV

Il Comitato Nazionale Docenti Vincolati ha inviato una missiva alla Commissione Europea il 13 febbraio riguardo la questione dei vincoli per i docenti neoassunti nel 2022/2023. La risposta della commissione da Bruxelles non si è fatta attendere.

Ecco il corpo della lettera contenente la risposta al comitato italiano dall’organizzazione del Parlamento europeo tramite il formulario di contatto di ASKEP:

“Il Parlamento europeo ha ricevuto la sua richiesta inviata alla commissione per la cultura e l’istruzione (CULT) tramite Europe Direct. La nostra Unità di richieste di informazioni dei cittadini (ASKEP) è stata incaricata di fornirle una risposta.
Si deve sottolineare che le competenze dell’Unione europea nell’ambito della politica educativa sono limitate. La responsabilità primaria delle politiche in materia di istruzione e formazione ricade sul singolo Stato membro, mentre l’UE svolge solo un ruolo di sostegno. Pertanto, l’Unione (e il Parlamento) non ha alcun mezzo per intervenire direttamente nelle politiche educative degli Stati membri, a maggior ragione se queste non riguardano questioni transnazionali o sovranazionali.

La via più rapida e efficace per risolvere un problema che la riguarda personalmente potrebbe essere quella di intervenire a livello locale. Ad esempio, le autorità italiane potrebbero essere in grado di fornire ulteriore assistenza. Se ritiene che siano state violate le leggi esistenti o i diritti garantiti dalla Costituzione, può rivolgersi agli organi giudiziari nazionali.

Per maggiori informazioni sulle questioni giuridiche, è possibile consultare il portale europeo della giustizia elettronica.

Ci auguriamo che le informazioni fornite siano di aiuto e restiamo a disposizione per ulteriori informazioni sulle attività, sui poteri e sull’organizzazione del Parlamento europeo tramite il formulario di contatto di ASKEP.

Distinti saluti,

Unità Richieste di informazioni dei cittadini (ASKEP)”.