“Trovo assurdo che il sindaco di Bologna si permetta di fare propaganda politica nelle scuole a dispetto di una normativa consolidata dello Stato Italiano. Durante le ore di educazione civica i nostri ragazzi apprendono quelli che sono i meccanismi che regolano l’acquisizione della cittadinanza italiana. Confonderli con un principio che altro non è che una trovata propagandistica del comune di Bologna è scorretto e costituzionalmente errato. Le scuole devono restare terreno di corretta formazione e non di indottrinamento politico. Per questo mi riservo di presentare una interrogazione al ministro dell’istruzione e del Merito Valditara”. Lo dichiara la senatrice di Fratelli D’Italia, Ella Bucalo, componente della commissione Cultura del Senato e responsabile della scuola del partito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *