Caterina Altamore ha incontrato il gruppo parlamentare del PD per valutare l’impatto sulla scuola sicliana nell’ipotesi di approvazione del disegno di legge sull’autonomia differenziata

Caterina Altamore ha incontrato il gruppo parlamentare del PD per valutare l’impatto sulla scuola sicliana nell’ipotesi di approvazione del disegno di legge sull’autonomia differenziata

Oggi, 7 marzo, una delegazione del Dipartimento Scuola della Segreteria Regionale del Partito Democratico, coordinato dalla responsabile Caterina Altamore, ha incontrato il gruppo parlamentare del PD per valutare l’impatto sulla scuola sicliana nell’ipotesi di approvazione del disegno di legge sull’autonomia differenziata. L’incontro ha confermato gli effetti sciagurati che subirebbe la Sicilia nel caso di approvazione, aggravando i problemi storici come l’abbandono e la dispersione scolastica, gli atavici problemi di organico e di strutture idonee a garantire sicurezza e un tempo scuola adeguati.

Il dimensionamento scolastico, inoltre, continua a indebolire l’ offerta formativa siciliana: gli accorpamenti faranno sparire Istituzioni scolastiche che rappresentano un punto di riferimento storico per quartieri a rischio e per i piccoli comuni dell entroterra Siciliano. Il PD si oppone a questo scellerato progetto che sembra avere l’obiettivo di aumentare le diseguaglianze tra i cittadini della Repubblica inserendo ostacoli laddove questi andrebbero rimossi. Malgrado l’orientamento favorevole già espresso in Conferenza delle Regioni dal Presidente Schifani, il PD si opporrà con tutte le forze nel Parlamento Siciliano e nelle piazze.