Intervista a Luca Vullo, regista, produttore cinematografico, performer teatrale e coach di comunicazione italiano e autore del libro “L’Italia s’è gesta

Intervista a Luca Vullo, regista, produttore cinematografico, performer teatrale e coach di comunicazione italiano e autore del libro “L’Italia s’è gesta

Gennaio 19, 2023 0 Di Gianni Gadaleto

Luca Vullo è un regista, produttore cinematografico, performer teatrale e coach di comunicazione italiano. È autore del libro “L’Italia s’è gesta. Come parlare italiano senza parlare” in cui racconta le sue avventure internazionali come insegnante di gestualità italiana. Il libro fa parte della collana comica “Veni Vidi Risi” curata da Stefano Sarcinelli e pubblicata da “Ultra Edizioni”.Dal 6 maggio 2021 conduce il suo programma di intrattenimento televisivo “Il potere nei gesti” scritto insieme a Duccio Forzano in esclusiva su TV Loft la nuova piattaforma TV di Società Editoriale Il Fatto Quotidiano. Nello stesso mese è stato pubblicato dalla Erickson Il corpo è docente, scritto insieme alla professoressa Daniela Lucangeli, nel quale si affronta l’importanza del corpo per l’insegnamento.

Dal mese di Settembre 2022 Luca Vullo è ospite fisso di “Uno Mattina in Famiglia” storico programma in onda su Rai1, all’interno della rubrica Il bel canto” per interpretare, esclusivamente con la gestualità italiana, le arie d’opera che hanno reso l’Italia famosa nel mondo.Diploma di perito tecnico agrario, ha frequentato il DAMS di Bologna sezione cinema. Con la sua casa di produzione Ondemotive Productions Ltd ha realizzato diversi documentari di carattere socio-antropologico. Il suo primo successo nazionale e internazionale è stato “Dallo Zolfo al Carbone” scritto, diretto e prodotto nel 2008. Il documentario racconta l’emigrazione italiana in Belgio, attenzionando il lavoro nelle miniere di carbone a seguito del protocollo italo-belga del 1946.

Il suo secondo lavoro è stato “La Voce del Corpo”, una docu-fiction che racconta l’abilità del popolo siciliano di comunicare con il corpo. Il progetto filmico si è evoluto in un successo internazionale di cross-medialità che lo porterà in prestigiose università, Istituti Italiani di Cultura, associazioni culturali e scuole, con workshop, lezioni, conferenze scientifiche e spettacoli sulla gestualità italiana, in qualità di esperto. Dopo anni di esplorazione e confronto con la comunicazione non verbale in diversi paesi, “La Voce del Corpo” è diventato il suo primo spettacolo teatrale nel quale, oltre ad essere il protagonista, Vullo è anche autore e regista. In scena anche sua madre Angela Gabriele nel ruolo di se stessa e di sua guru di intelligenza emotiva