concorso ordinario docenti

Il COORDINAMENTO MODIFICHIAMO IL CONCORSO STRAORDINARIO BIS  in occasione dell’incontro che si terrà domani 06/12/2022 tra tutte le  forze sindacali e i rappresentanti del Ministero dell’ Istruzione e del Merito si augura che questo possa essere occasione di dialogo e reale  confronto tra le parti sociali e il Ministero. Noi ci rivolgiamo ai sindacati e alle forze di Maggioranza che anche in questi giorni ed in vista della legge di bilancio, hanno mostrato sensibilità e coscienza nel promuovere attraverso un EMENDAMENTO a Firma:

On. BUCALO

On. IANNONE

On. Marcheschi

On. Geometri

On. Ambrogio

On. Mennuni

On. Nocco

Le nostre istanze.

Chiediamo quindi ai rappresentanti sindacali rappresentati da FRANCESCO SINOPOLI(FLC CGIL), GIUSEPPE D’APRILE(UIL SCUOLA RUA), MARCELLO PACIFICO (ANIEF), IVANA BARBACCI(CISL SCUOLA), RINO DI MEGLIO(GILDA INSEGNANTI), ELVIRA SERAFINI(SNALS), di farsi  PORTAVOCE di migliaia di PRECARI che chiedono solo un po’ di giustizia ed equità! Noi crediamo che finalmente sia arrivato il momento di dare dignità e merito a tanti docenti che in questi anni hanno dimostrato sul campo di saper compiere il proprio dovere. Auspichiamo in fine che la legge di bilancio segni definitivamente un cambio di passo rispetto a quelle FORZE POLITICHE che in questi ultimi 5 anni hanno denigrato  la figura dei DOCENTI PRECARI e che paradossalmente ritrovandosi all’opposizione, presentano,  e senza vergogna, provvedimenti a favore!

Il  Coordinamento perciò chiede a gran voce all’attuale maggioranza di VOTARE COMPATTA  in legge di bilancio  l’emendamento che prevede ABILITAZIONE PER TUTTI I PARTECIPANTI AL CONCORSO STRAORDINARIO BIS E GRADUATORIA DI MERITO VOLTA ALLA STABILIZZAZIONE DI TUTTI I PARTECIPANTI ALLA PROCEDURA CONCORSUALE. Nei prossimi giorni seguiranno assemblee coordinative volte alla sensibilizzazione di tutti i soggetti che appoggiano la nostra causa.

Ora è giunto il momento che alle parole seguano i fatti.

Coordinamento modifichiamo il concorso straordinario bis

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.