SBC: DS la scuola è mia e me la gestisco io

SBC: DS la scuola è mia e me la gestisco io

Dicembre 3, 2022 0 Di Libero Tassella

Dalle dichiarazioni dell’ANP (Associazione Nazionale Presidi) a cui aderiscono anche docenti, (alte professionalità che si fanno sempre più numerose per il tramite del suo presidente Antonello Giannelli onnipresente sulle riviste on line al pari del Ministro pro tempore nonché in TV: si evince che i DS, molto inclini all’uso del possessivo, vogliono valutare i loro docenti, cioè vogliono stabilire eventuali salari accessori di carattere premiale ( una sorta di premio di produzione nella loro azienda), vogliono stabilire il loro piano aziendale annuale e pluriennale senza gli impacci burocratici dei vecchi organi collegiali di 50 anni fa, vogliono gestire i loro organici dell’autonomia (le loro risorse umane) in modo autonomo, vogliono i quadri intermedi middle management per gestre le mega scuole a loro affidate dallo Stato, vogliono scegliersi i loro docenti (il loro personale) con procedure concorsuali territoriali (per gruppi di scuole) da loro stessi gestite, vogliono scegliersi i supplenti superando la burocrazia dei regolamenti delle supplenze , vogliono al momento sospendere i docenti dal servizio fino a 10 giorni, vorrebbero anche poter licenziare il docente, vogliono un significativo aumento retributivo che li porti a percepire gli stipendi degli alti papaveri di Stato (alta dirigenza dello Stato) ecco perché sono contrari alla regionalizzazione della scuola che potrebbe condizionare e limitare i loro poteri. Insomma vogliono potere e soldi, la scuola è del DS, la scuola è il DS, gestire un’istituzione pubblica come un’azienda privata senza alcuna responsabilità come u impiegato dello Stato