SBC: pensionamenti 2023 diminuiscono e si rischia che in parte non siano disponibili per le operazioni di mobilità 23/24

SBC: pensionamenti 2023 diminuiscono e si rischia che in parte non siano disponibili per le operazioni di mobilità 23/24

Novembre 18, 2022 0 Di Libero Tassella

Per andare in pensione entro il primo settembre 2023, la domanda quest’anno è stata anticipata, la scadenza per presentare la domanda è scadutail 21 ottobre.

Di seguito si elencano da un articolo di Orizzontescuola quali erano i requisiti per presentare la domanda di pensione 2023 per Docenti e personale ATA.

Pensione di vecchiaia (Art. 24, commi 6 e 7 della Legge n.214/2011): d’ufficio con 67 anni al 31 agosto 2023, a domanda con 67 anni al 31 dicembre 2023.
Anzianità contributiva minima di 20 anni;

Pensione di vecchiaia – Art. 1, commi da 147 a 153 della legge 27 dicembre 2017, n. 205: a domanda 66 anni e 7 mesi al 31 dicembre 2023.
Anzianità contributiva minima di 30 anni al 31 agosto 2023.

Pensione anticipata: entro il 31 dicembre 2023 per le donne anzianità contributiva minima di 41 anni e 10 mesi, per gli uomini 42 anni e 10 mesi.

Opzione donna al 31 dicembre 2021: anzianità contributiva di 35 anni + 58 anni maturati.

Quota 100 e 102: entro il 31 dicembre 2021 anzianità contributiva minima di 38 anni +62 anni; entro il 31 dicembre2022 anzianità contributiva minima di 38 anni + 64 anni.

Occhio all data del 18 aprile è importante..

L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico sarà effettuato da parte delle sedi competenti dell’Inps sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo individuale ed esclusivamente con riferimento alla tipologia di pensione indicata nelle istanze di cessazione, dandone periodico riscontro al MI, per la successiva comunicazione al personale che ha presentato la domanda di pensione , entro il termine ultimo del 18 aprile 2023.

Pensionamento e operazioni di mobilità 23/24.

Dalle notizie che ci pervengono dalla contrattazione integrativa nazionale ancora in corso dal 19 ottobre ( riunione ogni mercoledì) il MIM vuole anticipare tutte le date relative alla mobilità ( trasferimenti e passaggi di cattedra e di ruolo) 23/24, si parla di gennaio per l’OM ( lo scorso anno fu pubblicata il 25 febbraio) e di metà febbraio, presumibilmente il 15 febbraio, come data per la presentazione on line dei modelli di domanda per la mobilità, lo scorso anno il termine ultimo fu fissato al 15 marzo per il personale docente, il 21 marzo per il personale educativo e infine il 25 marzo per il personale ATA.

Premesso che come SBC non riusciamo a capire la necessità di anticipare sostanzialmente di un mese le date dei termini per le operazioni di mobilità 23/24, la nostra preoccupazione è legata proprio al termine del 18 aprile sopra indicato entro cui sarà fatto l’accertamento al diritto alla pensione da parte dell’ INPS.

Pertanto i posti che si renderanno vacanti per pensionamento dal primo settembre 2023 in numero inferiore a quelli dello scorso anno come risulta da informazioni pervenute dalle organizzazioni sindacali, affinché possano essere tutti disponibili per la mobilità, il termine ultimo di comunicazione al SIDI di questi posti deve essere necessariamente posteriore al 18 aprile 2023, lo scorso anno fu il 19 aprile e tale termine va mantenuto se non prorogato.

Nella redazione del presente articolo, relativamente ai requisiti per la pensione 2023 è stato riportato parte di un articolo pubblicato dalla rivista on line Orizzontescuola che ringraziamo.