SBC: solo ira per Conte, dall’opposizione pensa alla lobby della scuola

SBC: solo ira per Conte, dall’opposizione pensa alla lobby della scuola

Ottobre 24, 2022 0 Di Libero Tassella

Siamo d’accordo, ma credo che il professore pugliese giunga in ritardo dopo aver presieduto due governi e dopo aver partecipato da partito di maggioranza relativa all’anmucchiata Draghi.

Vogliamo tra gli altri ricordare la ministra Lucia Azzolina da lui definita la migliore ministra del suo governo e i sottosegretari espressi dal M5S nel Conte I e nel governo Draghi , inoltre ricordo che nel Cont 1 il M5s a trazione Di Maio che volle per sé ben due ministeri, lasciò come ministero di serie B il Miur alla Lega che designo’ come ministro un oscuro tecnico amico di Giorgetti un certo Bussetti proveniente dall’ USR Lombardia , in spregio ai tanti docenti che avevano votato il M5S per contestare la legge 107 di Renzi e nello stesso Governo Draghi il M5s ancora a trazione Di Maio lasciò il MI al PD con il tecnico d’area Patrizio Bianchi da Ferrara.

Nella diciottesima Legislatura il M5s si è interessato molto poco di Scuola, ricordo che condizionati da Azzolina ( banchi a rotelle, GPS, algoritmo, scuole ostinatamente aperte in pandemia come luogo sicuro DAD si e poi no ) fu il.partito più contrario all’abolizione dei vincoli nella mobilità.

Ora Di Maio con il suo partitino dello 0, 6% è sparito dalla circolazione insieme ad Azzolina, e si è dimesso anche dal partito che aveva fondato solo il giugno scorso sotto l’egida di Tabacci il PD e Palazzo Chigi , ma sui 5 stelle resta per la scuola ancora l’ipoteca di quanto non hanno fatto quando erano al governo nella diciottesima Legislatura. Ora mentre avremo una continuità nelle politiche neo liberiste già viste con Draghi , almeno si spera che dall’opposizione del M5s la musica cambi, ma dall’opposizione tutto è più semplice e più complicato insieme.