“Ci mancherebbe che fossi contro il merito, come ha scritto una piccola testata specializzata! Suggerisco di leggere il mio ddl di riforma 1920, che non regala niente a nessuno, eppure è apprezzato trasversalmente. Il merito va riconosciuto a tutti i livelli. Si tratti di studenti, insegnanti, collaboratori o struttura ministeriale. Punto il dito quando le prove concorsuali diventano vessatorie o “trabocchetto”, presumibilmente su pressione degli interessi che ruotano attorno alla formazione, col rischio – in particolare per il corpo docente – di una selezione al contrario. I più capaci, infatti, possono essere attratti da offerte alternative”. Così, scrive nella sua pagina facebook Mario Pittoni responsabile dipartimento Istruzione Lega, già presidente commissione cultura Senato.

Innumerevoli i commenti contro la linea del leader della Lega Matteo Salvini, che rischia di danneggiare anche Fratelli d’Italia. Il non conferire nessun incarico – per il momento – all’ex Senatore Pittoni sta facendo scatenare il mondo della scuola sui social. Vi riproponiamo alcuni dei commenti chiari e netti dei tanti delusi per tale scelta e dei tanti i quali sperano che Pittoni possa essere nominato nei prossimi giorni viceministro o sottosegretario all’istruzione, per poter vedere applicato il piano “Marshall”, nei fatti il ddl di riforma 1920, che Pittoni da anni propone e rilancia periodicamente. Chissà che Pittoni non veda riconosciuto – a proposito di merito – quello alla carriera, data la determinazione e la competenza già riconosciuta dal popolo della scuola al già Presidente della commissione Cultura del Senato.

“Non siamo stati ascoltati, avevamo chiesto che fosse lei Mario Pittoni Ministro dell’ Istruzione invece hanno scelto loro. Se ne sono fregati che il popolo e’ sovrano e il popolo aveva scelto Mario Pittoni”

“Mi dispiace tanto che non sia stato eletto lei Ministro della pubblica istruzione. L’abbiamo sostenuta in molti, perché lei è l’unica persona veramente competente sulle problematiche della scuola, ma la verità è che purtroppo la sovranità del popolo esiste solo sulla carta, infatti il popolo per l’ennesima volta NON è stato ascoltato. In ogni caso il merito è anche quello di chi ha sostenuto e superato un concorso ordinario selettivo e che dovrebbe avere una gm a esaurimento. Il merito non ha scadenza”.
 
“Che delusione, Lei era la persona giusta! Non hanno capito nulla! Chi pensa ai nostri figli?”
 
“Mario Pittoni ho sperato fino alla fine che fosse Lei Ministro dell’Istruzione. Spero tuttavia, che questa volta i precari storici abbiano il doppio canale di reclutamento e che il nuovo governo mantenga tutto ciò che ha “promesso” durante la campagna elettorale!”
 
“Senatore, lei sa bene come la penso e come la pensano migliaia di docenti. Volevamo LEI ministro all’istruzione non perché, come ho letto sui social, favorisce le sanatorie. Volevamo LEI ministro all’istruzione perché è uno stimato conoscitore della scuola e dei problemi ad essa annessi. Volevamo LEI ministro all’istruzione perché è sempre stato aperto al dialogo e alla ricerca di soluzioni che non danneggiassero una categoria di docenti piuttosto che un’altra. La stima per LEI rimarrà invariata, a prescindere dall’incarico che sono certa avrà al ministero.Matteo Salvini”
 
“Senatore è inconcepibile che Matteo Salvini commetta errori palesi non attribuendole un ruolo che ha meritato dopo anni in trincea. Forse a Matteo non è bastata la stangata elettorale. La nomina di Bussetti è stato un flop, a quel tempo non c’erano i numeri pertanto i danni sono stati limitati, ora i numeri ci sono, se non si faranno le riforme la colpa è chiara e palese del Governo e in particolare del partito che gestisce il Dicastero di Viale Trastevere. Caro Matteo dal 9% si può salire ma si può scendere ulteriormente!!! Attendiamo per il Vice Ministro o Sottosegretario, confidiamo nella nomina di Mario Pittoni”.
 
“Senatore Mario Pittoni anche io ho sperato fino all’ultimo di sentire il suo nome ieri . Lei è l’unico che sa quali siano i veri problemi della scuola e di noi docenti ed è l’unico ad avere le competenze necessarie per poter ricoprire quel ruolo. Io,come tanti docenti, ho fatto il tifo per lei e continuerò a farlo nella speranza che le venga dato un incarico conforme alle qualità che ha e che noi tutti le riconosciamo”.
 
“Mi sarebbe piaciuto come ministro dell’ istruzione …..la maggior parte dei ministri dell’ Istruzione non conoscono la scuola e i suoi problemi”.
 
“Speravamo in lei come ministro, dato che si parla di merito…sono anni che lei si occupa di scuola,conosce a fondo tutto ciò che è successo in questi anni…davvero un peccato,l’ennesima occasione persa”.
 
“Abbiamo sperato fino all’ ultimo. Pittoni doveva essere ministro all’ istruzione, così non è stato, ma sono certa che continuerà ad essere al nostro fianco”.
 
 

Autore

Un pensiero su “Mario Pittoni (responsabile dipartimento istruzione Lega): Ci mancherebbe che fossi contro il merito, come scrive oggi una piccola testata specializzata!”
  1. Emendamento Diplomati Magistrale, stiamo aspettando un provvedimento da parte della Lega, per riavere il ruolo che c’è stato tolto ingiustamente.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.