Mi hanno spesso accusato di generalizzare, di essere fazioso e di parte contro la categoria dei Dirigenti Scoladtici. Ma io non posso nascondere la realtà che si sta diffondendo nelle scuole italiane. Mi auguro che la DS coinvolta nell’episodio del bidello che le pulisce l’auto, accertati i fatti con una visita ispettiva, venga immediatamente rimossa e il direttore scolastico regionale la sanzioni.

In molti casi c’è materia per interpellanze parlamentari. Mi riprometto su questo nei prossimi mesi di poter fare qualcosa con i parlamentari rieletti ma in questo caso mi servono fatti circostanziati corredati da atti e documentazioni La casta dei DS, perché di casta si tratta, colleghi, va analizzata nei comportamenti e bosogna denunciare, denunciare sempre. Non potete più tacere, non potete più nascondere e questo nell’interesse di tutta la comunità educante.

Siamo arrivati ora a un punto molto critico e sarebbe il caso che i sindacati intervengano più attivamente nelle scuole e decidano presto nei loro statuti di non iscrivere più i DS che non fanno parte da tempo del comparto del personale docente e ATA. Bandite il clientelismo elettivo, tanto diffuso nella scuola dell dirigenza scolastica e ripeto, denunciate non abbiate alcuna remora, denunciate.

Libero Tassella

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.