Proclamazione stato di agitazione e richiesta di attivazione procedure di raffreddamento

FEDERAZIONI PROVINCIALI DI CAGLIARI

Spett.li:
Cooperativa sociale COSI
via Stanislao Caboni n. 3, 09125 Cagliari
Pec: coopcosi@pec.it
Cooperativa sociale Oltrans Service
Via Madagascar n. 11/B, Olbia
Pec: certificata@pec.oltransservice.it
Sindaco metropolitano
Dott. Paolo Truzzu
e-mail: Paolo.Truzzu@cittametropolitanacagliari.it
Direttore generale
Dott. Stefano Mameli
e-mail: Stefano.Mameli@cittametropolitanacagliari.it
Pubblica Istruzione e servizi alla persona
Dott. Bruno Orrù
e-mail: Bruno.Orru@cittametropolitanacagliari.it
Città metropolitana di Cagliari
pec: protocollo@pec.cittametropolitanacagliari.gov.it
Ambito Territoriale Scolastico di Cagliari
e-mail: usp.ca@istruzione.it
pec: uspca@postacert.istruzione.it

Lavoratrici e lavoratori.
Servizio di educativa specialistica della Città metropolitana di Cagliari.
Le scriventi Organizzazioni sindacali, unitamente alle rispettive Rappresentanze sindacali aziendali, convocano l’Assemblea sindacale delle lavoratrici e dei lavoratori operanti presso il servizio di assistenza educativa scolastica specialistica della Città metropolitana di Cagliari. L’assemblea si svolgerà in data lunedì 17 ottobre 2022 dalle ore 10:00 alle 14:00 con il seguente odg:

1. Iniziative per un lavoro tutelato e di qualità.

La riunione si terrà in sede pubblica, negli spazi antistanti la sede della Città metropolitana nella via Cadello in Cagliari.

Le motivazioni dello stato di agitazione:

Assistenza educativa scolastica specialistica della Città metropolitana. Proclamazione stato di agitazione e richiesta di attivazione procedure di raffreddamento. Le scriventi Segreterie territoriali di Cagliari di FP CGIL e UIL FPL, sulla base del mandato ricevuto dall’Assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori tenutasi in data 10 ottobre u.s., proclamano con effetto immediato lo stato di agitazione del personale. La motivazione dello stato di agitazione risiede nella condizione di sottofinanziamento del servizio, attestata dalla stessa Città metropolitana nonché nella annosa torsione ribassista cui è assoggettato il rapporto di lavoro delle educatrici e degli educatori, che si traduce – tra l’altro – nel mancato riconoscimento dei tempi e dei costi di spostamento; nella continua messa in discussione dei monte ore contrattuali; nella frammentazione degli interventi educativi su numeri eccessivi di utenti dislocati anche in sedi diverse e lontane; nella frequente assegnazione di ferie d’ufficio per la copertura degli orari contrattuali scoperti; in procedure di rendicontazione farraginose e non omogenee.
S.E. il Prefetto è invitato a voler attivare la procedure di raffreddamento di cui alla legge 146/1990 e s.m.i., convocando una riunione che le scriventi Organizzazioni sindacali richiedono sia allargata alla stazione appaltante.
Le scriventi OO.SS. si riservano ogni iniziativa di sensibilizzazione a sostegno della vertenza.

“Il diritto allo studio per gli alunni con disabilità deve essere reso esigibile attraverso gli strumenti offerti dal nostro ordinamento, ed adeguatamente supportati con le giuste risorse finanziarie, che mai rappresentano una spesa, bensì un investimento: più studenti e studentesse con disabilità nelle scuole, anche e soprattutto in quelle secondarie superiori”.  Così, in una nota la Responsabile Scuola dell’Associazione Bambini cerebrolesi Sardegna, la Dott.ssa Francesca Palmas.

Convocazione assemblea sit-in 17102022

Proclamazione stato agitazione AESS Citta metropolitana

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.