Martedì, verso le 22.30, i carabinieri hanno trovato senza vita Marcello Toscano, 64 anni, insegnante di sostegno nella scuola media Marino Guarano. Le sue ricerche erano partite quando i familiari hanno lanciato l’allarme visto che non ne avevano più notizie. In particolare, il figlio si è presentato nella caserma dei carabinieri di Mugnano alle 19.25; i militari hanno raccolto la denuncia di scomparsa, avviando immediatamente le ricerche. Intorno alle 21-21.30 la figlia dell’uomo ha individuato la macchina del padre nei pressi della scuola e ha chiamato in caserma, sempre a Mugnano. I militari della stazione locale arrivati sul posto, hanno fatto aprire i cancelli dai custodi e sono entrati da soli nel perimetro dell’istituto. Hanno ispezionato tutti i locali, interni ed esterni e trovato il corpo in un’aiuola. Da un primo esame del cadavere, la morte appare riconducibile a un’aggressione con un coltello. I carabinieri hanno acquisito immagini dalle telecamere di videosorveglianza presenti in zona e stanno ricostruendo, anche ascoltando parenti, amici e colleghi di Toscano, le ultime ore di vita del professore. L’istituto scolastico è lo stesso dove nello scorso mese di maggio un ragazzino di 13 anni venne ferito alla schiena con un’arma da taglio mentre era in aula da un compagno di classe.  Anche nel caso dell’omicidio di Marcello Toscano, potrebbe essersi trattato di un’aggressione, i cui motivi sono però al momento sconosciuti.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.