In pochi mesi, 10 mila precari aderiscono al ricorso per ottenere la restituzione fino a 3 mila euro dellacarta docente

In pochi mesi, 10 mila precari aderiscono al ricorso per ottenere la restituzione fino a 3 mila euro dellacarta docente

 48 total views

In pochi mesi, 10 mila PRECARI aderiscono al ricorso per ottenere la restituzione fino a 3 MILA EURO della CARTA DOCENTE riservata al personale di ruolo, dopo la sentenza ottenuta dai legali #Anief in Corte di giustizia europea.

Lo Stato dovrà restituire loro 30 milioni di euro.

Lo stesso personale potrà aderire anche ai ricorsi per ottenere l’assegno relativo alle FERIE NON GODUTE se supplente al 30 giugno o breve e saltuario, al SALARIO ACCESSORIO (RPD/CIA) non corrisposto durante i contratti brevi e saltuari, lo SCATTO DI ANZIANITÀ maturato, il RISARCIMENTO per l’abuso dei contratti a termine e per le MENSILITÀ ESTIVE se in servizio su posto senza titolare per un totale di altri 5 MILA EURO PER OGNI ANNO DI SERVIZIO, secondo quanto già deciso dalla GIURISPRUDENZA.

Se tutti i precari aderiscono, lo Stato dovrebbe pagare fino a 6 miliardi di risarcimenti, una cifra dieci volte superiore al costo preventivato per l’immediata stabilizzazione, con grave aggravio di spesa a carico dei contribuenti senza che nessuno paghi la responsabilità politica di tale scelta.

ADESIONI AI RICORSI
www.anief.org/ricorsi