Il 24, 25 e 26 giugno al Vittoriale, al via l’edizione pilota del primo Festival del Lago di Garda

Il 24, 25 e 26 giugno al Vittoriale, al via l’edizione pilota del primo Festival del Lago di Garda

 99 total views

Quattro percorsi tematici per oltre 20 incontri tra conferenze, dialoghi a confronto  e laboratori dedicati ai bambini
Visite speciali a misura per i più piccoli per la prima volta al Vittoriale
Vede finalmente la luce nel 2022 GardaLo!, il Festival culturale che coinvolge la sponda lombarda del Lago di Garda, fortemente voluto e progettato da Giordano Bruno Guerri per un’area che, a fronte di un turismo straordinario per qualità e quantità, mancava ancora di un appuntamento che ne arricchisse l’offerta culturale, divenendo un vero e proprio momento atteso all’interno del calendario estivo.
Quattro le sezioni di incontri in programma: Innovazione; Letteratura; Spettacolo; Giovani.
Il calendario dedicato ai bambini e ai ragazzi, ideato da Paola Veneto, vede protagonisti una serie laboratori per i più piccoli, con attività che puntano a risvegliarne la curiosità con stimoli dai più diversi ambiti, dalla mindfulness – cui verranno dedicati tre laboratori – alla musica, all’arte.
Accanto a questi appuntamenti, per la prima volta il Vittoriale degli Italiani realizzerà delle speciali visite della Prioria studiate ad hoc a misura dei più piccoli, per introdurli alla scoperta della figura eclettica di Gabriele d’Annunzio negli stessi spazi da lui abitati, massima espressione della sua arte e del suo genio.
SABATO 25 GIUGNO
h.11-13/15-17 Limonaie e Casa Cama | ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Sezione Giovani (Paola Veneto)
“Arte e Mindfulness come valore” di Carmen Colibazzi (6-10 anni)
L’iniziativa è volta a trasmettere i valori più profondi della Mindfulness, attraverso il linguaggio creativo dell’arte.
Si partirà dalla comprensione del capolavoro universale “La Danza” di Henri Matisse, fino ad arrivare all’espressionismo astratto di Jackson Pollock.
Un viaggio nel colore, in cui bambini e ragazzi potranno sperimentarsi e sperimentare insieme una metodologia espressiva unica, dove il movimento si traduce in gesto pittorico, un connubio poetico fra mente e cuore.
Pronti a danzare insieme a Matisse e Pollock?
h.14-15 Speciale visita alla Prioria dedicata ai bambini (6-10 anni)
h.11-13 / 15-17 Casa Cama | ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Sezione Giovani (Paola Veneto)
“Cuore. La cacciata dal Paradiso Terrestre” – colloqui con Nicola Gelo
Perché è necessario ‘imparare’, insieme, genitori e figli.
Il bambino oltre i nove anni. L’adolescenza. Concause alla crescita del fenomeno del bullismo.
h.11-13 | Auditorium | ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Sezione Giovani (Paola Veneto)
Laboratorio “Nomi, cose, realtà” di Stefania Gianfrancesco (11-13 anni)
Cosa unisce Beethoven, Caravaggio e la parola “tabù”? I colori che tingono il cielo sono soltanto uno dei tanti incanti della natura o anche uno strumento di vita? Si è liberi di o liberi da? A questi e altri quesiti il laboratorio cercherà di dare una risposta a suon di opere d’arte e brani musicali. Partendo proprio dalla radice, dall’etimologia di parole del nostro vocabolario apparentemente ordinarie, si tracceranno affascinanti storie di significato lunghe secoli e intrise di tradizioni culturali differenti e lontane fra loro. E così Claude Debussy, Frédéric Chopin, Olivier Messiaen, Arvo Pärt, Johann Sebastian Bach, Michelangelo Buonarroti, Gian Lorenzo Bernini, Donatello e Pablo Picasso saranno i compagni di avventura insieme ai quali scoprire le meraviglie nascoste delle arti e, prima ancora, della nostra straordinaria lingua.
h.16-17 Visita alla Prioria per bambini (6-10 anni)
h. 18  | Nave Puglia | ingresso gratuito
Sezione Giovani (Paola Veneto)
“La società dell’ansia sociale. Dagli hikikomori agli incel: una generazione di giovani a rischio” dialogo con Marco Crepaldi, di Hikikomori Italia.
Il fenomeno degli hikikomori riguarda milioni di giovani nel mondo che decidono di scappare da tutto e da tutti per rifugiarsi nella propria camera da letto e nel mondo online. Si tratta di un problema che tende facilmente a cronicizzarsi e che può portare a una profonda compromissione della propria qualità di vita, talvolta irreversibile. Eppure l’hikikomori non è altro che uno dei tanti modi in cui i giovani sembrano somatizzare la forte ansia sociale che percepiscono: disturbi alimentari, astinenza sessuale involontaria, autolesionismo e polarizzazione delle idee sono solo alcuni dei fenomeni a cui stiamo assistendo e che sono in grande parte causati da dinamiche sociali moderne. Marco Crepaldi ci fornirà una panoramica di quelle che sono le principali sfide psicologiche che i giovani si trovano ad affrontare in questo periodo storico, partendo proprio dal fenomeno degli hikikomori, di cui si occupa da anni e per il quale ha anche fondato un’associazione nazionale.
DOMENICA 26 GIUGNO
h.11-13 / 15-17 Limonaie e Casa Cama | ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Sezione Giovani (Paola Veneto)
“Arte e Mindfulness come valore” di Carmen Colibazzi (6-10 anni)
h.14-15 Speciale visita alla Prioria dedicata ai bambini (6-10 anni)
h.11-13 | Auditorium | ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Sezione Giovani (Paola Veneto)
Laboratorio “Nomi, cose, realtà” di Stefania Gianfrancesco (14-18 anni)
h.16-17 Speciale visita alla Prioria dedicata ai bambini (6-10 anni)
h.19.30-21.00 | Laghetto delle danze | ingresso gratuito
Sezione Giovani (Paola Veneto)
Dialogo con Paolo Crepet
Informazioni e prenotazioni sul sito www.vittoriale.it e alla mail info@gardalo.it