Roberta Vannini (Segretario Generale Uil Scuola Campania): “Noi vogliamo essere un sindacato utile, che risolve i problemi delle persone, che fa i contratti, che concerta e si confronta”

Roberta Vannini (Segretario Generale Uil Scuola Campania): “Noi vogliamo essere un sindacato utile, che risolve i problemi delle persone, che fa i contratti, che concerta e si confronta”

 413 total views

“Con la scuola… a scuola… riparte il Paese”. Questo il tema del secondo congresso regionale della Uil Scuola Campania che si è tenuto ieri presso il Towers Hotel Stabiae a Castellammare di Stabia (Napoli). Sono intervenuti al congresso, Ettore Acerra (Direttore USR Campania), Lucia Fortini (Assessore alla Scuola della Regione Campania e Giovanni Sgambati (Segretario Generale Uil Campania).  A Concluso i lavori Pino Turi (Segretario Generale Federazione Uil Scuola).

 “Veniamo da mesi di duro lavoro che hanno visto l’organizzazione tutta, a tutti i livelli, nazionale, regionale e territoriale lavorare pancia a terra, senza risparmiarsi per raggiungere un grande risultato 32506 voti per le Rsu, primo sindacato in Campania e all’interno della Uil Scuola. Il successo non è mai figlio di una sola persona ma è sempre gioco di squadra. Mi è stata affidata la segreteria regionale in corsa ma ho ereditato una macchina già rodata con un buon motore; ho solo continuato a camminare lungo la strada tracciata, con la collaborazione di tutti. Noi non facciamo politica nell’accezione tradizionale ma siamo soggetto politico perché nella nostra azione quotidiana facciamo delle scelte e quando si fanno delle scelte si fa politica”, asserisce, Roberta Vannini (Segretario Generale Uil Scuola Campania).

“Noi vogliamo essere un sindacato utile, afferma Vannini, che risolve i problemi delle persone, che fa i contratti, che concerta e si confronta. È questo modo di fare sindacato che ci ha fatto crescere, che ci ha fatto raggiungere obiettivi fino a qualche anno fa impensabili. I ministri passano la Uil Scuola NO! Come Uil scuola Campania, non faremo mai mancare il nostro supporto alle sfide che saremo chiamati ad affrontare. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo senza se e senza ma, perché ci crediamo!

“A tal proposito, afferma, abbiamo colto l’occasione per lanciare un progetto per la scuola. Il progetto “Scuola ieri, oggi e domani” è un progetto che prende ispirazione dai principi fondanti dell’associazione “La Voce della Scuola LIVE”, realizzato grazie al supporto della Federazione Uil Scuola Rua Campania. Lo scopo del progetto è mettere innanzitutto la scuola al centro del dibattito pubblico, politico e sindacale. In maniera itinerante, raccogliere le istanze provenienti dalla base: docenti, discenti, dirigenti e famiglie. Informare per contrastare gli attacchi alla scuola pubblica, alla scuola della costituzione. Allo stesso tempo si analizzeranno i punti di debolezza del sistema scolastico, del mondo sindacale e della categoria di lavoratori della scuola, sempre più isolati, divisi e rassegnati dinanzi a infauste riforme o decreti. Il progetto partirà a settembre con una serie di assemblee pubbliche nelle scuole di tutto il territorio nazionale. Partendo dalla Campania, con l’augurio di poter estendere il progetto in tutto il territorio nazionale”.

“Oggi la scuola italiana è in piena fase di mobilitazione. Il prossimo 30 maggio, conclude, dobbiamo essere tutti in piazza! Qui ci giochiamo il futuro della Scuola Pubblica e Statale, della Costituzione”.

Progetto La Scuola ieri, oggi e domani