63esima puntata de La Voce della Scuola LIVE: Aldo Domenico Ficara, Direttore di Regolarità e Trasparenza nella Scuola e Amministratore del gruppo FB “Ridateci il 2013″

63esima puntata de La Voce della Scuola LIVE: Aldo Domenico Ficara, Direttore di Regolarità e Trasparenza nella Scuola e Amministratore del gruppo FB “Ridateci il 2013″

 317 total views

Nel corso della diretta Facebook “Ridateci il 2013″, l’appello dei docenti contro la progressione stipendiale ridimensionata “, organizzata dal portale “La Voce della Scuola” (puntata diretta da Diego Palma e moderata da Doriana D’Elia) si sono confrontati Aldo Domenico Ficara Direttore di Regolarità e Trasparenza nella Scuola e Amministratore del gruppo FB “Ridateci il 2013″, Alessandro Rapezzi (Segreteria nazionale FLC CGIL) e Marcello Pacifico (Presidente Anief). Durante l’interessante webinar sono state esposte le posizione dei 2 sindacati sulla possibile restituzione dell’anno lavorativo 2013.

Il pensiero di Alessandro Rapezzi sull’argomento, secondo Ficara, può essere sintetizzato in una nota scritta direttamente all’amministratore del gruppo FB “Ridateci il 2013″ in cui scrive: “Con il governo Berlusconi del 2008 fu avviata dal terzetto Tremonti/Gelmini/Brunetta una politica di riduzione delle risorse e restringimento delle prerogative sindacali che hanno compromesso la qualità del lavoro pubblico e adeguate politiche sui diritti. Il governo Monti ha proseguito di fatto questo processo, per cui il nostro contratto non solo non è stato rinnovato fino al 2018, ma di fatto bloccato dal 2007 ha subito continui attacchi normativi (vedi la cd. “buona scuola”). In questo contesto è maturato il blocco triennale degli scatti di anzianità e i successivi accordi con la cancellazione dello scatto 0-3 e la riduzione del fondo di istituto. Da tutta questa fase è rimasto fuori l’anno 2013 che ad oggi risulta un anno sospeso nella carriera di tutti i colleghi assunti prima di quella data. E’ chiaro che il suo recupero risulta essere un obiettivo importante se si vogliono rilanciare adeguate politiche salariali: questo tema è dentro la piattaforma rivendicativa della FLC CGIL per il rinnovo del Contratto Nazionale. Per perseguire l’innalzamento dei livelli retributivi la FLC CGIL si pone alcune linee di lavoro: aumenti medi a tre cifre ed omogenei tra tutti i profili, incrementi del salario accessorio, equiparazione dei diritti, recupero dell’anno 2013 ai fini della progressione stipendiale, ripristino scatto 0-2, cancellazione della trattenuta sui primi 10 giorni di malattia. Per realizzare tutto questo occorrono risorse: quelle messe nell’attuale legge di bilancio non sono sufficienti, per questo stiamo continuando l’impegno e la mobilitazione sindacale per incrementare quelle risorse. L’appello che state promuovendo per il recupero del 2013 è importante non solo per l’obiettivo che si pone, ma perché è coerente con l’individuazione di ulteriori risorse per la scuola”. In tale contesto Aldo Ficara ha descritto gli obiettivi futuri di “Ridateci il 2013″, prendendo per buono l’augurio di Marcello Pacifico di raggiungere (si spera in tempi ragionevoli) l’importante cifra di un milione e trecentomila iscritti.