I lettori ci scrivono – La Voce della Scuola LIVE

I lettori ci scrivono – La Voce della Scuola LIVE

 52 total views

NEL TERZO ANNO DI PANDEMIA LA SCUOLA CONTINUA A PAGARE 9 GENNAIO 2022 PRESIDIO ALLA PREFETTURA DI SALERNO ORE 10:30

Mentre dal Governo centrale il Ministro Bianchi assicura che la Scuola è una priorità per tutta la società e che sono state stabilite le regole per un rientro in sicurezza, dalle Scuole reali emergono tutte le difficoltà perché le condizioni per tenerle aperte e sicure non sono state realizzate e tutti i provvedimenti che stiamo chiedendo ormai da tre anni sono stati ignorati. Nonostante ciò le Scuole della nostra regione si sono arrangiate alla meglio e hanno garantito la didattica in presenza anche nelle crescenti difficoltà applicando le regole , poco chiare, dettate dai vari DDL.

Il governatore della Campania De Luca ovviamente ne approfitta e decide ,come negli ultimi due anni, di chiudere le scuole invocando ipocritamente il diritto alla salute solo per coprire le sue responsabilità in merito al disastro sanitario e di tutti i servizi pubblici essenziali della regione e mentre fa carte false per rimanere in zona bianca per far “girare l’economia”:
Si sa che tenere chiuse le scuole è nell’immediato dunque l’unica iniziativa a costo zero che però ci costerà moltissimo nei prossimi anni quando si dovranno recuperare tutti i danni provocati dalla reiterata DAD.
Dopo due anni chiediamo il conto a tutti, Governo e Regione, di quanto non è stato fatto e non si intende fare per questo , entrati nel terzo anno chiediamo e rivendichiamo ancora provvedimenti immediati e programmi seri per il futuro.
DALLA REGIONE CAMPANIA VOGLIAMO:
Una medicina territoriale di prossimità che garantisca le tre T (testare, tracciare, trattare), e in particolare il pieno funzionamento e potenziamento delle USCA

  • Screening periodici protezione adeguati e gratuiti per garantire il rientro a scuola in presenza, continuità, serenità e sicurezza
  • Tamponi gratuiti per tutti: alunni, docenti, ATA, famiglie;
  • Riorganizzazione del TRASPORTO PUBBLICO, con più risorse
  • Reperimento di spazi ulteriori per le scuole e adeguamento immediato di tutte le strutture esistenti
    DAL GOVERNO CENTRALE E DAL MIUR VOGLIAMO:
  • Indicazioni chiare a salvaguardia del diritto all’istruzione che non aggravino le differenze tra Nord e Sud. Centro e periferie, scuole e scuole
  • Assunzione massiccia di personale e risorse necessarie per ridurre il rapporto alunni-classe
  • Presidi di salute per la scuola
  • Indicazioni chiare e tempestive in merito alla valutazione e agli esami di stato.
    È il momento organizzare una mobilitazione dal basso che ridia voce ai nostri diritti.

COORDINAMENTO SCUOLE APERTE SALERNO
COBAS SCUOLA SALERNO
HORME’ liberi di crescere