All’indirizzo mail della nostra redazione è giunta questa segnalazione – “Buonasera. Oggi ho seguito la diretta con l’Avvocato Marone ed abbiamo avuto modo di apprendere che la nostra petizione ha buonissime ragioni per essere vinta. Vi chiediamo di condividere questa lettera a nome dei docenti firmatari della petizione.”
“Gentile Ministro,
abbiamo lanciato e raccolto firme per la petizione che ha l’obiettivo di stabilizzare i docenti che ammessi con riserva al concorso DDG 85/2018, lo hanno superato proficuamente.
Le richieste di questa petizione sono molto semplici e ovvie, Le chiediamo la cortesia di volerla leggere.
Il nostro diritto a rientrare nelle graduatorie di merito regionali, è unicamente sottoposto ad una condizione risolutiva, rappresentato dall’eventuale e per niente ovvio, rigetto delle domande pendenti innanzi al G.A.: fino a che non si avveri questa condizione, dunque, l’Amministrazione Scolastica, non detiene il potere di decidere arbitrariamente nel merito. Inoltre, dall’esame delle graduatorie di merito del concorso in parola, si evince un trattamento diverso per alcuni docenti di varie classi di concorso che nonostante anch’essi fossero destinatari dei medesimi provvedimenti del G.A., sono legittimamente inclusi nelle rispettive graduatorie di merito. Tale contraddittorio contegno palesa l’illegittimità delle determinazioni di esclusione rese da alcuni USR, come emerge per tabulas, in danno di chi risulta escluso nonostante non vi fosse nessuna ordinanza che ordinasse appunto tale trattamento.
Noi illegittimamente esclusi, infatti, da un lato vediamo svilite le nostre legittime aspettative professionali anche in seguito alla meritevole e proficua partecipazione a un pubblico concorso; dall’altro, vediamo irrimediabilmente mortificate le nostre chances di carriera in quanto di fatto discriminati e “scavalcati” da altri docenti.
Gradiremmo, conoscere il Suo parere relativamente a questa petizione.
Se dovesse essere concorde con i temi proposti, sarebbe graditissima e auspicabile, una sua ordinanza destinata ai vari Uffici Scolastici Regionali di far rispettare i nostri diritti e quindi inserirci in graduatoria di merito.
Restiamo in attesa di una sua cortese risposta e le auguriamo buon lavoro.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.